Contributi per ripopolamento faunistico attraverso miglioramento dell'habitat

L'Assessorato all'Agricoltura del Comune di Cisterna di Latina informa che con delibera di Giunta n.218 del 06.10.2005 l'Amministrazione Provinciale ha previsto la corresponsione di contributi finalizzati alla tutela e valorizzazione dell'ambiente volti all'incremento della consistenza delle popolazioni faunistiche “desiderate” attraverso i miglioramenti degli habitat con il recupero e ripristino di ecosistemi degradati. Gli interventi ammessi a finanziamento riguardano: il mantenimento di stoppie e residui, con altezza minima di taglio di cm. 25; ripristino (recupero vuoti e fallanze) e/o creazione e relativo mantenimento di siepi cespugliate e/o arboree da realizzare con essenze autoctone, come divisorio degli appezzamenti di terreno agricolo. Inoltre il ripristino e relativo mantenimento di boschetti, definiti catastalmente e di dimensioni non maggiori di 0,5 ha; e ripristino e/o creazione di zone umide, con relativa flora palustre spontanea, di superficie minima misurabile pari ad almeno 2.500 mq. Infine la realizzazione di coltivazioni a perdere per l'alimentazione naturale della fauna selvatica, ovverosia rinuncia alla raccolta del prodotto. Le domande di contributo potranno esser presentate presso la Provincia di Latina - Settore Agricoltura, caccia e pesca, in Via Costa fino alla data del 31 marzo 2006. L'Assessore Mario Rizzato invita tutti gli interessati nonché possessori di fondi agricoli aventi i requisiti come previsti nel bando scaricabile dal sito www.provincia.latina.it , a concorrere. “Un'ampia partecipazione a tale bando - afferma l'Assessore Rizzato - consentirà di garantire un generalizzato incremento della diversità e della densità delle biocenosi, vale a dire di quegli organismi che svolgono un ruolo ecologico fondamentale nella demolizione della sostanza organica di origine vegetale e animale. Attraverso lo svolgimento di tale indispensabile funzione essi chiudono i cicli della materia di molti elementi, assicurando cosi in definitiva il mantenimento delle caratteristiche del suolo garantendone a lungo la fertilità. La speranza di questa Amministrazione è che ogni Comune della Provincia avvii nel tempo un'intensa attività di tutela e salvaguardia delle popolazioni faunistiche del nostro territorio, vera speranza di continuità delle nostre colture”. Cisterna di Latina, 19 gennaio 2006