“Una scelta in Comune”: l’Amministrazione di Cisterna per la donazione di organi e tessuti

Dire SI alla donazione di organi e tessuti e farlo in Comune, al momento del rinnovo della carta d’identità. L’Associazione Malati di Reni APS, il Centro Nazionale Trapianti, l’Istituto Superiore di Sanità e il Comune di Cisterna di Latina, in collaborazione con i Centri Regionali per i Trapianti, l’Anci, la FederSanità Anci, l’Associazione Nazionale degli Ufficiali di Stato Civile e d’Anagrafe (Anusca) e l’Aido, si fanno promotori della campagna “Esprimi la tua volontà sulla donazione di organi e tessuti”.

«Acconsentire alla donazione significa dire di SI alla vita. Il cittadino può registrare questa volontà per la prima volta oppure può riconfermarla, se precedentemente rilasciata all’Aido o alla Asl – hanno affermato il sindaco di Cisterna Valentino Mantini e l’assessore al welfare e alle politiche sociali Carlo Carletti –. Varrà sempre l’ultima dichiarazione rilasciata in ordine di tempo. Ribadiamo che si tratta di una scelta per la vita e come tale deve essere inquadrata. Ogni anno, grazie al trapianto, migliaia di persone trovano una cura efficace e tornano a vivere pienamente».

Il Comune di Cisterna di Latina ha attivato la dichiarazione di volontà alla donazione di organi e tessuti al momento del rilascio della carta d’identità, il 17 agosto del 2016. Da quella data, 3844 sono state le dichiarazioni favorevoli, come si evince dalla tabella del Ministero della Sanità, su un totale di 6955 documenti rilasciati alla data del 26 aprile 2022.

«Dobbiamo incentivare le dichiarazioni di volontà espresse al momento del rinnovo o rilascio del documento d’identità – ha detto il presidente dell’Associazione Malati di Reni Roberto Costanzi –. Nel solo Comune di Cisterna, ci sono state 3111 opposizioni che non sono soltanto il frutto della contrarietà espressa alla donazione, ma anche della mancata dichiarazione sia in un senso che nell’altro. Per questo, occorre dotare il personale degli uffici preposti della necessaria formazione per l’interazione con il cittadino e per affrontare un tema così delicato come quello della donazione di organi e tessuti».

L’Associazione Malati di Reni è nata a Roma nel gennaio del 1995 da un gruppo di nefropatici, dializzati, trapiantati renali e loro familiari che sentivano il bisogno di costituire un’associazione che affrontasse i problemi inerenti la malattia con spirito e risorse diverse da quanto fatto fino ad allora. Nel 2019, si è costituita come associazione di promozione sociale APS, in ottemperanza alle norme di legge del terzo settore.

La scelta della donazione e la dichiarazione della propria volontà sono un diritto per il cittadino che si può esercitare in ogni momento, basta essere maggiorenni, attraverso cinque modalità: presso lo sportello per la dichiarazione di volontà della propria Asl di appartenenza; presso lo sportello anagrafe del Comune al momento del rinnovo o del rilascio della carta d’identità; compilando il modulo Aido, associazione italiana donatori di organi, tessuti e cellule; compilando le Donocard o i Tesserini con i propri dati, la dichiarazione di volontà e la firma; scrivendo un atto olografo con i propri dati, la dichiarazione di volontà e la firma.

Al fianco dell’Amministrazione di Cisterna anche i volontari dell’Aido, con la presidente provinciale Agnese Casini.

 Cisterna di Latina, 04.05.2022