Kiwi e gelate straordinarie dell'8 e 9 aprile. Iter per il riconoscimento dello stato di calamità

Le straordinarie gelate dell’8, 9 aprile e dei giorni successivi, che hanno investito l’area a nord della provincia, hanno causato notevoli danni alle produzioni agricole presenti nelle zone di Doganella di Ninfa, Prato Cesarino, Borgo Montello, Carano e Campoverde.

Ad essere maggiormente interessate sembrano essere le piantagioni di kiwi, colte nel momento della germogliazione delle piante da frutto.

A tutela di un settore importante per l’economia locale, quale è quello agricolo, il Commissario Straordinario del Comune di Cisterna di Latina, con una nota alla Direzione Generale dell’Agricoltura della Regione Lazio e al Settore Decentrato di Latina, ha immediatamente segnalato la calamità naturale, in esito a quanto previsto dal Decreto legislativo 102/2004, per la richiesta dell’avvio delle procedure per l’eventuale riconoscimento dello stato di calamità naturale e per lo svolgimento di un monitoraggio sull’intero territorio interessato dal fenomeno atmosferico, così da quantificare l’entità del danno e l’eventuale attivazione di interventi regionali e nazionali.

Si invitano, pertanto, le aziende agricole interessate a presentare, all’ufficio U.M.A. - Agricoltura del Comune di Cisterna, formale segnalazione e quantificazione dei danni subiti.

Sul sito www.comune.cisterna.latina.it sezione "U.M.A." è disponibile il modulo per la richiesta dei danni. 

Cisterna di Latina, 13 aprile 2021