Restyling della Biblioteca comunale, partono i lavori per renderla più funzionale, ampia e accogliente. Investimento totale da 147.500 euro

Partiranno domani i lavori di valorizzazione e riqualificazione della Biblioteca comunale di Cisterna.
Si tratta dell’intervento più consistente dall’apertura, nel 1989, dell’attuale sede al piano terra di Palazzo Caetani.

Il progetto esecutivo prevede l’adeguamento degli ambienti culturali, espositivi e ricreativi, con l’ampliamento e la riorganizzazione degli spazi, l’aggiornamento degli arredi e della collezione documentale sia cartacea che digitale, con nuovi sistemi di climatizzazione e di sicurezza antincendio.

Inoltre, verrà realizzata una zona interamente dedicata ai più piccoli che ospiterà il “Punto lettura Nati per Leggere – Nati per la Musica”.

Insomma, un rinnovamento secondo standard più attuali, basato anche sulle esigenze evidenziate dagli utenti e in continuità con le azioni di potenziamento della dimensione sociale della Biblioteca messe in campo dalla Dirigente comunale Angela Coluzzi e dalla Responsabile del Servizio, Giovanna De Luca.

L’investimento totale è di 147.500 euro,118mila finanziati dalla Regione Lazio tramite la Provincia di Latina, ai quali si aggiungono i 29.500 euro di compartecipazione del Comune di Cisterna.

Da oggi e fino alla fine dei lavori di restyling, la sala studio sarà trasferita in un’altra stanza di Palazzo Caetani, sita al piano superiore dell’attuale Biblioteca (aperta dal lunedì al venerdì, 8:30 – 19:30). Il servizio di prestito, invece, sarà temporaneamente sospeso fino alla nuova riapertura.

“Fra qualche mese - spiega il Sindaco Mauro Carturan - consegneremo alla città uno spazio rinnovato nella casa della Cultura a Cisterna. Un intervento di riqualificazione e riorganizzazione degli spazi della biblioteca che la renderà più moderna, più funzionale e più accogliente. Un progetto realizzato grazie alle capacità degli uffici competenti e dedicato ai nostri ragazzi, ai nostri bambini ma anche a tutto il resto della comunità cittadina. La nostra visione generale, che tante volte ho già avuto modo di spiegare, è quella di una rivitalizzazione completa di Palazzo Caetani affinché torni ad essere l’agorà che avevamo perso”.

Cisterna di Latina, 29 ottobre 2019