Comune di Cisterna di Latina

Comune di Cisterna di Latina

Benvenuti nella città dei butteri

  • Il Comune di Cisterna su Facebook
  • Il Comune di Cisterna su Twitter
Visualizzazione normale Testo più grande Visualizzazione ad alto contrasto Visualizzazione alternativa

Comunicati Stampa

Stop alla sosta selvaggia sui marciapiedi del Centro. Presto controlli serali della Polizia Locale con l’ausilio di telecamere.

Il malcostume serale di parcheggiare l’auto sui marciapiedi del centro ha le ore contate.

In concomitanza con l’estate e la maggiore presenza di pedoni nelle ore serali anche attratte dagli eventi che si susseguono fino a settembre, la Polizia Locale sta per dare il via ad una serie di azioni di prevenzione e repressione contro la guida scorretta dell’auto e in particolar modo la sosta irregolare.

L’uso dei marciapiedi come area di parcheggio selvaggio contrasta con la sicurezza dei numerosi pedoni su Corso della Repubblica, oltre che con il decoro e l’immagine di una città civile e ordinata.

Il Comandante della Polizia Locale, il dott. Raoul De Michelis, su preciso impulso del Sindaco, grazie alla disponibilità del personale di Polizia Locale, ha predisposto servizi mirati, inseriti nell’ambito di una più ampia programmazione delle attività finalizzate ad accrescere la sicurezza stradale.

Pertanto nei prossimi giorni gli agenti, avvalendosi dell’ausilio di apposite telecamere, pattuglieranno le strade del centro urbano al fine di prevenire e reprimere il fenomeno della sosta selvaggia soprattutto sui marciapiedi lungo Corso della Repubblica in orario serale.

“I controlli - afferma il Comandante della Polizia Locale - porteranno all’emissione delle sanzioni relative alla sosta sul marciapiede che, si ricorda, essere un divieto permanente a qualsiasi ora del giorno e della notte. Si invita dunque la cittadinanza a collaborare per accrescere la sicurezza delle nostre strade mettendo in atto comportamenti consoni alla circolazione stradale evitando di parcheggiare in maniera scorretta”.

Cisterna di Latina, 2 luglio 2019