Comune di Cisterna di Latina

Comune di Cisterna di Latina

Benvenuti nella città dei butteri

  • Il Comune di Cisterna su Facebook
  • Il Comune di Cisterna su Twitter
Visualizzazione normale Testo piĆ¹ grande Visualizzazione ad alto contrasto Visualizzazione alternativa

Ordinanze

Ordinanza n.66/2007 - Divieto di spreco acqua potabile

I L S I N D A C O
• Premesso che durante la stagione estiva, anche a causa del flusso turistico nel territorio comunale, si verifica un incremento dei consumi idrici notevolmente superiore alle potenzialità delle sorgenti e dei campi pozzi;
• Considerato che tale circostanza rende concreto il pericolo di una crisi idrica durante i prossimi mesi;
• Ritenuto che un discriminato utilizzo della risorsa idrica comporta un grave depauperamento degli acquiferi ed una non corretta ed uniforme distribuzione dell'acqua, per cui si rende doveroso ed urgente intervenire in merito, al fine di garantire a tutta la cittadinanza la fornitura di acqua, risorsa preziosa ed inesauribile;
• Richiamato il verbale del 28.05.2003 dell'Ufficio di Presidenza, costituito in seno alla Conferenza dei Sindaci dei Comuni rientranti nell'ATO 4, in cui si è deciso di istituire un servizio di controllo e prevenzione finalizzato a ridurre lo spreco di acqua potabile, usata per scopi non strettamente domestici ed igienici;
• Visto l'art. 7 (Uso dell'acqua) del Regolamento del Servizio Idrico Integrato dell'ATO n. 4 - Lazio Meridionale - Latina;
• Ritenuto che rientra nelle competenze di questo Comune il controllo e la prevenzione finalizzata a ridurre lo spreco di acqua potabile, per scopi non strettamente domestici ed igienici;
• Visto l'art. 50 del D.Lgs 18 agosto 2000, n. 267;
• Visto il vigente Statuto Comunale; O R D I N A 1. il divieto di utilizzare l'acqua per usi diversi da quello stabilito nel relativo contratto di fornitura; 2. il divieto di utilizzare l'acqua potabile per il riempimento delle piscine; 3. il divieto di attingere acqua per irrigare orti, giardini, lavare strade, selciati e qualsiasi altro utilizzo non strettamente riconducibile all'uso personale; 4. il divieto di prelevare acqua da fontane pubbliche per usi non diretti ed immediati, per riempire cisterne o botti, per rifornire locali privati mediante l'utilizzo di tubi di gomma, ecc.; Il controllo sul rispetto della presente ordinanza sarà effettuato dai vigili urbani e dai tecnici incaricati dal gestore del Servizio Idrico Integrato, che si avvarranno, se del caso, del supporto operativo della Polizia Provinciale. D I S P O N E Che la presente ordinanza venga affissa all'Albo Pretorio del Comune di Cisterna di Latina e venga notificata, per quanto di propria competenza:
• all'ATO 4 e per essa all'ing. Sergio Giovannetti;
• Al Dirigente dell'Area Nord della Società Acqualatina - ing. Ennio Cima;
• Al Dirigente del Settore Gestione Urbana - ing. Gianfranco Buttarelli;
• Al Comando di Polizia Municipale;
• All'Ufficio Stampa, affinché provveda a dare massima diffusione alla presente ordinanza; Dovrà inoltre essere inviata, per quanto di propria competenza, all'Azienda Sanitaria Locale di Latina, Dipartimento di Prevenzione, Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione - Via Duca del Mare - Latina. Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, sez. di Latina, nel termine di 60 giorni dalla pubblicazione (legge 6 dicembre 1971, n. 1034), oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni dalla pubblicazione (D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199).- Sede Comunale 11 luglio 2007 Il Sindaco f.to Dott. Mauro Carturan
Allegato in formato pdf del 25/07/2007