Comune di Cisterna di Latina

Comune di Cisterna di Latina

Benvenuti nella città dei butteri

  • Il Comune di Cisterna su Facebook
  • Il Comune di Cisterna su Twitter
Visualizzazione normale Testo piĆ¹ grande Visualizzazione ad alto contrasto Visualizzazione alternativa

Comunicati Stampa

Amazon annuncia un nuovo deposito di smistamento a Cisterna di Latina.

Amazon ha annunciato l’apertura di un nuovo deposito di smistamento a #CisternadiLatina. La nuova struttura sarà operativa a partire dal prossimo autunno e servirà i clienti residenti ad Anzio, Latina, Formia, Frosinone e nelle aree limitrofe.

Nel deposito di smistamento di oltre 3.500 mq, Amazon creerà oltre 20 posti di lavoro a tempo indeterminato ed è previsto inoltre che i fornitori di servizi di consegna assumano oltre 60 autisti a tempo indeterminato. 

Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia, ha dichiarato: “Negli ultimi dieci anni siamo diventati uno dei più importanti creatori di posti di lavoro in Italia e siamo davvero felici di investire qui a Cisterna di Latina con l’apertura di un nuovo deposito di smistamento che ci permetterà di offrire ai nostri clienti un servizio di consegna ancora più efficiente e creare nuovi posti di lavoro. La sicurezza e il benessere dei nostri dipendenti e del personale dei nostri fornitori terzi è la nostra priorità e, insieme ai nostri fornitori di servizi di consegna, ci impegniamo per offrire loro un ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo, con salari competitivi, benefit e ottime opportunità di crescita professionale”. 

“L’interesse di investitori sul territorio locale deve essere certamente salutato con favore – ha commentato il Commissario Straordinario di Cisterna di Latina, dottoressa Enza Caporale -. 
Si tratta di un’opportunità di rilancio sia occupazionale che di impulso all’economia locale stimolando anche la nascita o crescita di un indotto altrettanto importante.
Sono state, inoltre, preannunciate forme di coinvolgimento delle organizzazioni produttive e di formazione delle aziende stesse anche per sostenere l’ingresso delle attività locali all’interno del marketplace aprendo nuovi orizzonti e, mi auguro, nuove opportunità di sviluppo per l’economia del territorio”. 

A partire da oggi sono aperte le selezioni per le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di supporto a cui è possibile candidarsi accedendo al sito www.amazon.jobs. Le selezioni per gli operatori di magazzino saranno invece disponibili nelle prossime settimane.

I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.550 lordi, tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni. Amazon offre ai propri dipendenti ulteriori opportunità come il programma Career Choice, che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi professionali per quattro anni. 

I corrieri, invece, saranno assunti da fornitori di servizi di consegne al livello G1 del CCNL Trasporti e Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.644 lordi al mese per i dipendenti a tempo pieno, e oltre a 300€ netti mensili come indennità giornaliera. 

Attualmente sono quasi 2.000 i dipendenti a tempo indeterminato di Amazon nel Lazio. Un numero che entro la fine del 2021 raggiungerà gli oltre 2.700 dipendenti sempre a tempo indeterminato. Oltre al nuovo deposito di smistamento di Cisterna di Latina, l’azienda è già presente nella regione con i depositi di Roma Settecamini, Roma Magliana, Pomezia (RM), i due centri di distribuzione basati a Colleferro (RM) e Passo Corese (RI) e il centro di distribuzione urbano a Roma.  

Investimenti in Italia 
Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito oltre €5.8 miliardi creando più di 12.500 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato entro la fine del 2021, di cui 3.000 solo quest’anno, in oltre 50 siti sparsi in tutto il Paese. Solo nel 2020, l’azienda ha inaugurato due nuovi centri di distribuzione a Castelguglielmo/San Bellino (Rovigo) e Colleferro (Roma), mentre nel 2021 entreranno in attività il centro di distribuzione di Novara e di Cividate al Piano (BG) e il centro di smistamento di Spilamberto (MO) con l’obiettivo di creare ulteriori 2.000 posti di lavoro nell’arco dei prossimi tre anni. Negli ultimi anni, Amazon ha inoltre aperto vari centri e depositi in tutta la Penisola. Per servire i clienti Amazon Prime Now e Fresh, l’azienda dispone di due centri di distribuzione urbani a Milano e Roma.  
Oltre agli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e gli uffici corporate di Milano. L’azienda ha inoltre aperto a Torino un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.  

Oltre ai nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato che l’azienda continua a creare, Amazon supporta imprenditori e chiunque intenda avviare un’attività in proprio, digitalizzare un’attività già esistente, oppure espandere il proprio business attraverso vari programmi: utilizzando il marketplace per la vendita o affidandosi alla rete di distribuzione di Amazon per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti con FBA (Fulfillment by Amazon). Le imprese italiane che vendono i propri prodotti su Amazon.it hanno creato oltre 25.000 posti di lavoro e nel 2019 hanno superato € 500 milioni in export.

Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sito www.aboutamazon.it