Comune di Cisterna di Latina

Comune di Cisterna di Latina

Benvenuti nella città dei butteri

  • Il Comune di Cisterna su Facebook
  • Il Comune di Cisterna su Twitter
Visualizzazione normale Testo più grande Visualizzazione ad alto contrasto Visualizzazione alternativa

Comunicati Stampa

“Sinergex 2019”. Sabato Cisterna diventa scenario di esercitazione di quattro coordinamenti di Protezione Civile.

Una esondazione metterà in pericolo libri, dipinti ed altri beni contenuti all’interno di Palazzo Caetani contando perfino un disperso nelle Grotte. Ma si tratterà di una esercitazione.

Sabato 26 Ottobre dalle 8 alle 15 le associazioni Vigili del fuoco in congedo, Anpas, Fe.Vi.Pol, in accordo con l'Agenzia Regionale di Protezione Civile, hanno organizzato nei Comuni di Aprilia e Cisterna “SinergEx 2019”, un’esercitazione a carattere regionale con scenari tipici da rischio idrogeologico provenienti da esondazioni e frane al fine di testare la capacità di reazione ed intervento delle struttura della colonna Mobile regionale.

A tal fine saranno coinvolti, oltre ai comuni interessati, la Regione Lazio, la Prefettura di Latina, Vigili del Fuoco, Ares 118, Asl, Autorità locali, Forze dell'ordine, RFI, società di erogazione servizi e scuole.
Un considerevole dispiegamento di uomini, mezzi e unità cinofile che non deve tuttavia allarmare, almeno in questa circostanza, la popolazione.

Il programma prevede alle ore 8 l’attivazione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) a cui farà seguito la simulazione dell'allagamento della Biblioteca comunale con conseguente arrivo dei soccorsi della Protezione Civile e l'ammassamento in Piazza XIX Marzo.

Dalle 9.30 alle 11.30 si terranno le esercitazioni per il recupero di beni culturali e alle 12 l'esercitazione per l'individuazione di persone scomparse a seguito di un'emergenza calamitosa.
Alle 14 la fine delle esercitazioni e chiusura del Centro Operativo Comunale.

“Siamo lieti di far diventare Cisterna scenario di esercitazione per una possibile calamità - interviene l'assessore Alberto Ceri -. Per un giorno in città insisteranno numerose attività di carattere altamente  professionale. Abbiamo ritenuto opportuno coinvolgere i volontari sul recupero dei beni culturali colpiti da eventi calamitosi, per questo saranno svolte esercitazioni in biblioteca sul recupero di manoscritti, presso le grotte sul recupero di dispersi, e presso la pinacoteca sul recupero di quadri, oltre ovviamente che le normali attività di protezione civile.

Saranno coinvolti circa 80 volontari che replicheranno tutte le iniziative come da protocolli. Sarà un momento di crescita per i volontari, per i dipendenti e per noi amministratori, così da capire in prima persona cosa può succedere, come comportarsi e cosa attivare nelle situazioni di criticità.

La Protezione civile italiana è nota come una delle più organizzate al mondo, grazie all'intraprendenza dei volontari, alle doti di gestione e organizzazione e alla sinergia. Ringrazio il comando di polizia locale e tutte le forze armate che daranno supporto, l'ufficio Protezione civile del Comune e ovviamente i numerosi volontari che si presteranno con professionalità”.

Cisterna di Latina, 24 ottobre 2019